Work in progress per Natale: invasione di fiori.

22 nov

Sera followi!

Vi mostro velocemente una commissione per Natale. Mi ha preso parecchio tempo e non è il mio solito stile ma sono complessivamente soddisfatta. Si tratta di 25 quadretti modellati a mano in pasta polimerica con 5 tipi di fiori che fungeranno da magneti.

Vi mostro le varie fasi del progetto che ho documentato e postato in questi giorni su instagram.

10394081_10204888218706616_2478725797106447541_n

Girasoli, papaveri, calle e viole. Diventeranno magneti.

1962825_10204888152984973_6112294631447207363_n 10353179_10204879696373563_5631801368243444313_n

Non appena avrò finito vi mostrerò il set completo. Ne devo fare 25 in totale (5 per ogni fiore) e ne mancano solo 5. Quindi vi chiedo un consiglio: meglio fare delle orchidee sulle tonalità del rosa o delle gerbere sull’arancio? Sono indecisa!

Sfida natalizia

10 nov

Buongiorno followi!

Rieccomi tornata dalla latitanza! Oggi pubblico un breve post per chiedere il vostro aiuto. Sto partecipando a una sfida natalizia su ALM, se vi va votate la mia creazione:

1 2

Per votare cliccate sull’immagine poi nella pagina che si apre, in fondo alla descrizione, in basso a destra, cliccate “vota per questa creazione”. Ogni utente può votare una volta al giorno, tutti i giorni fino al 30 novembre. Chi non ha un account ALittleMarket può votare tramite l’account di facebook. Grazie a chi di voi vorrà votare :)

Tornerò presto con novità fatte a mano e con le date dei miei prossimi mercatini!

Stay tuned

Baci

La terza “coast” del mio viaggio in Francia: un’anteprima dal profondo sud

12 set

Salut :)
Eccomi tornata dalla mia avventura nel sud della Francia. Sono stati tre mesi molto intensi. Ho cercato di approfittare al meglio del mio tempo libero per scoprire la regione ed è andata a finire che me ne sono innamorata.

Il Languedoc è una regione affascinante, ricca di storia e tradizione. Ma ciò che più mi ha colpito sono stati i mille volti di questa terra: in una manciata di ore di viaggio si passa dal mare, con le sue spiagge selvagge e l’acqua gelida,

DSCF8299

La spiaggia vulcanica di Cap d’Agde 

alla montagna, meravigliosamente scavata dal vento e dall’acqua nel corso dei secoli;

Parc National des Cévennes

Parc National des Cévennes

Cirque de Navacelles

Cirque de Navacelles

dalla desolazione umana unita alla ricchezza naturale degli étangs,

étang des Moures

étang des Moures – Villeneuve les Maguelone

Camargue

Parco Ornitologico della Camargue

a città ricche di storia e piccoli borghi nascosti tra le montagne.

Saint Guilhem le Desert

Saint Guilhem le Desert

Carcassonne

Carcassonne

E’ stata un’esperienza fantastica ma ve ne parlerò meglio nei prossimi post (vorrei prima finire di raccontavi il mio precedente viaggio che è fermo da troppo tempo a Digione!). Per ora vi lascio con questa anteprima :) Alla prossima followi!

Baci

Sono ancora viva.

8 lug

Ciao followi!

Ancora una volta sono qua per chiedervi umilmente scusa: è passato un altro mese senza post. Un mese per me intensissimo e pieno di novità. Come vi avevo annunciato sono in Francia da un mese e Montpellier sta facendo sontuosi banchetti con le mie energie. Ha tanto da offrire. Tantissimo. Troppo. Ve ne parlerò meglio. Promesso.

Intanto volevo velocemente annunciare che sono iniziati i saldi nel negozio ichigocreations! Vi aspetto numerosi!

DSC_7569

Cartolina da Montpellier :)

 

Baci!

Il punto della situazione

2 giu

Buona sera cari followers!

Ultimamente ho trascurato il blog. Un po’ per pigrizia, un po’ per mancanza di tempo, un po’ perché avevo altri pensieri per la testa… Chiedo scusa a tutti voi che mi seguite e dimostrate di apprezzare i miei post. Cercherò di fare un po’ d’ordine e farvi un riassuntone di quest’ultimo mese passato lontano dal blog.

Iniziamo da dove ci eravamo lasciati: il 10 maggio ho partecipato per la prima volta ad un mercatino, il Delicious Vintage di Brescia. E’ stata una bella esperienza ma, nonostante l’iniziativa fosse interessante e ci facesse bel tempo, i visitatori tra le bancarelle sono stati pochissimi. Quindi i miei guadagni sono stati miseri e sono tornata a casa un po’ scoraggiata. In realtà non penso di aver ottenuto pochi riscontri perché faccio cose brutte ma credo sia perché ci sono stati pochi visitatori… le facce che giravano erano sempre le stesse. Credo che qualcosa sia andato storto nell’organizzazione dell’evento, l’aria che si respirava era quella di una festa privata. Credo che proverò a ripetere l’esperienza in futuro, penso che ci voglia una buona dose di esperienza e di fortuna per scegliere bene i mercatini ai quali partecipare.

Uno dei motivi per i quali ho trascurato il blog è che ho ricevuto una buona notizia: tra meno di una settimana partirò per la Francia. Andrò a Montpellier per uno stage di tre mesi in un museo archeologico e in un’agenzia che organizza visite guidate nel sud della Francia. Sono emozionata e non vedo l’ora di partire, era la svolta che mi ci voleva :) Qualcuno di voi ha visitato la zona? Sapete darmi qualche dritta?

Proprio in conseguenza di questo viaggio sto aggiornando a velocità impressionante il mio negozio on-line. Sto mettendo in vendita tutto ciò che ho realizzato fino ad ora. Ho perso parecchio tempo a fotografare, imbustare, catalogare tutto… non pensavo di aver realizzato così tanti oggetti °__° Ancora non ho finito di mettere tutto on-line, ma ci sono quasi. Durante la mia assenza gestirò le vendite dall’estero e affiderò le spedizioni dall’Italia ai miei parenti, quindi il negozio non chiuderà. Vi aspetto numerosi :)

Ecco alcune delle novità presenti nel mio negozio

ichigocreations - hand made-2

 

So che l’ho detto ma non l’ho fatto ma prima di parlarvi di Montpellier mi impegnerò a finire il mio racconto sulla Francia orientale e sulla Francia Occidentale. Stay tuned!

Alla prossima followi!

Baci

Fra

Delicious Vintage, 10 Maggio @ Cascina Maggia (BS)

5 mag

Buongiorno followi!

Come vi avevo anticipato tra poco parteciperò al mio primo mercatino. Ora posso darvi ufficialmente tutte le informazioni, mi raccomando, vi aspetto numerosi :)

Si tratta di Delicious Vintage, che si terrà il 10 Maggio dalle 14.30 alle 21.00. Si tratta di una giornata organizzata da Mille1evento dedicata al fascino degli anni passati con auto e moto d’epoca, costumi d’epoca, corso di burlesque, mercatini di abiti e accessori vintage e, naturalmente, mercatini handmade. Interessante, non trovate? Si terrà a Cascina Maggia, una bellissima cascina del Cinquecento che oggi ospita un b&b, un ristorante ed è location di interessanti eventi.

10013585_723164874400217_6878633223190084617_n

 

Delicious Vintage, Sabato 10 Maggio 2014, h. 14.30-21.00 @ Cascina Maggia, via della Maggia 3, Brescia. Link all’evento su facebook QUI

Ora mi sto dedicando esclusivamente a questo evento, metterò le foto e vi farò sapere com’è andata, intanto incrociate le dita per me. Dopodiché dovrò mettere da parte l’handmade per un po’ di tempo perché mi aspetta una nuova avventura e, prima che cominci, dovrò dedicare qualche post alla parte mancante del mio viaggio in Francia “coast” to coast.

Alla prossima followi!

Baci

Pasta Oplà: la mia opinione

27 apr

Ciao followi!

Oggi volevo parlarvi della Pasta Oplà, una pasta sintetica che si asciuga all’aria distribuita da Stamperia. Ho pensato di scrivere questo post perché in internet ho trovato poche informazioni a riguardo e pareri contrastanti. Spero quindi possa essere utile a chi si deve accostare a questa o a altre paste sintetiche.

Premessa: recentemente mi sono state commissionate 50 bomboniere per un battesimo con poco più di una settimana di tempo per realizzarle. Si tratta di cavallini a dondolo bidimensionali. Mi sono recata nei miei due negozi di fiducia per procurarmi il materiale (pasta modellabile in gran quantità e uno stampino per fare la base) ma con grande delusione ho scoperto che entrambi non tengono più il Fimo sul quale facevo affidamento. C’erano altre paste termoindurenti ma a prezzi esorbitanti e il budget del committente era limitato (da questo fattore, dalla gran quantità di pezzi richiesti e dal poco tempo a disposizione deriva la mia decisione di usare uno stampino per fare le basi). In uno di questi negozi ho trovato la Pasta Oplà scontata del 50% in alcuni bei colori pastello. Mi sono buttata e ho deciso di fare le bomboniere con quella dicendomi che non poteva essere poi così diversa dalle altre paste che avevo usato. Sbagliavo.

Quindi ecco le mie impressioni sulla pasta Oplà. Premetto che farò confronti con le paste per modellare che ho usato nel corso degli anni (escluse creta e das che sono tutt’altro genere di materiali): fimo, pasta sale e pasta mais.

  1. E’ elastica: questa caratteristica la rende difficile da modellare a meno che non si realizzino oggetti grossolani o si utilizzino esclusivamente stampini (sai che soddisfazione…). Ad esempio è impossibile fare un serpentello sottile a meno di non usare un estrusore. E’ difficile da tagliare con precisione: ad esempio se si vuole tagliare un pezzo del serpentello con il cutter si farà fatica e il taglio non sarà netto. In questo è simile alla pasta sale, che a mio avviso risulta comunque più versatile ed è sicuramente meno cara. Infine è impossibile ritagliare col cutter una forma ricalcata sulla pasta attraverso una sagoma (cosa che avrei fatto facilmente col fimo senza dover ricorrere allo stampino), forse si può fare con le forbici ma il risultato sarà poco accurato. L’unico lato positivo sta nel fatto che non rimangono le impronte digitali sulla superficie, cosa che invece avviene col fimo.
  2. Si secca troppo rapidamente. Quindi bisogna lavorarla molto velocemente e anche questo va a discapito della precisione. Anche la pasta mais asciuga all’aria ma si ha tutto il tempo necessario per modellarla prima che ciò avvenga. E realizzarla costa decisamente meno.
  3. Una volta asciutta rimane flessibile. In teoria ci vogliono 24 ore a temperatura ambiente perché si asciughi ma, in pratica, le mie bomboniere, spesse circa 3 millimetri, dopo tre giorni sono ancora morbide: non perdono la forma e la superficie è asciutta ma sono ancora flessibili. Questo può essere un pregio o un difetto, dipende da cosa si deve realizzare. Al confronto la pasta mais una volta asciutta ha la stessa durezza del fimo. E anche la pasta sale risulta più dura. Personalmente preferisco superfici dure, mi danno la sensazione di essere più finite e resistenti.
  4. Teme il caldo, il freddo e l’acqua. Vedendo che le bomboniere rimanevano morbide anche dopo giorni ho provato a mettere dei ritagli al sole e in frigorifero per vedere se il processo di asciugatura si velocizzava. Risultato: in entrambi i casi il pezzo diventa ancora più molle. Invece una volta asciutti/cotti né la pasta mais né il fimo temono il caldo e il freddo. Inoltre la pasta Oplà teme l’acqua a meno che non sia verniciata, mentre il fimo lo si può lavare senza alcun problema.
  5. Costa troppo. A prezzo pieno un panetto da 120 gr costa 7,20 €. Fate voi i conti.

In definitiva: è una pasta che sconsiglio a chiunque.

  1. Non è adatta agli esperti perché non si presta a tecniche elaborate.
  2. Non è adatta ai principianti perché è difficile da modellare.
  3. Non è adatta ai bambini perché si secca troppo velocemente e bisogna avere l’accortezza di chiuderla in strati di pellicola trasparente, nel sacchetto in dotazione e in una scatola ben chiusa.

Detto ciò, ecco il risultato della mia fatica:

1622150_10203392087544272_3728681865134298408_nPer ottenere questi semplici cavallini ho dovuto lavorare tantissimo. Modellare la criniera e la coda è stata la parte più difficile. Dato che, come ho scritto sopra, fare dei serpentelli è impossibile, ho realizzato il morso, la riga rossa sul dondolo e il contorno della sella tagliando con le forbici la pasta stesa sottile. Vorrei che fosse la prima e ultima volta che uso questa pasta, ma mi sono avanzati interi panetti e ora devo trovare un modo per usarli! Si accettano consigli ;) Voi avete mai usato la Pasta Oplà? Che ne pensate? Commentate!

A presto followi!

Baci

 

Packaging!

17 apr

Due articoli in due giorni?! Eh sì. Ma non fateci l’abitudine, tornerò presto ad essere la pigra di sempre.

In questo post volevo parlarvi di packaging (o, più semplicemente, imballaggio, ma non fa così figo dirlo in italiano, questa povera lingua bistrattata). Ultimamente si parla di packaging in qualunque occasione e sembra quasi che il contenitore sia diventato più importante del contenuto. Probabilmente siamo così abituati ad essere bombardati da stimoli visivi che per catturare la nostra attenzione è necessario creare qualcosa che si distingua dalla massa. Ma perché vi sto parlando di packaging? Il motivo della mia riflessione è, in realtà, semplice e banale: qualche giorno fa ho ricevuto un pacco dalla Germania e, insieme all’ordine (catenine e annessi), ho trovato una caramella rossa, a forma di cuore, sul cui incarto era scritto “Grazie” (in tedesco…). Una cosa semplice, di poco conto, ma che quando apri la busta ti regala un sorriso e un momento di leggera felicità. Io non ho mai pensato di spedire le mie creazioni con caramelle che ringraziano, però cerco di mettere nella fase del packaging tutta la cura che mi riesce. Di solito metto il pezzo in una bustina di plastica insieme al mio biglietto da visita e chiudo la bustina con del nastro adesivo decorativo (washi tape). Poi nella busta metto un foglio che riassume i dettagli dell’ordine e scrivo a mano due righe per ringraziare l’acquirente. Niente di speciale ma nemmeno un pacchetto fatto senza pensarci troppo. Ultimamente ho provato a sostituire il nastro adesivo con un nastrino: il risultato non mi dispiace ma non so se replicherò, diciamo che non sono la maga dei fiocchi.

DSC_0005

Sul web si trovano tantissime idee per personalizzare il costume dei propri oggetti, alcune davvero carine e semplici da realizzare. A volte basta proprio poco. E voi come impacchettate?

Baci

Stanno arrivando…

16 apr

Ebbene sì: stanno arrivando. Ed era ora, aggiungerei. Ma di cosa sto parlando? Delle protagoniste del mio ultimo progetto. Oddio, proprio ultimo non è, come al solito sto lavorando a mille cose in contemporanea! Questo progetto è in ballo da un bel po’ di tempo e mi ci sono dedicata con ritmo altalenante non tanto per colpa mia ma perché il materiale m’è arrivato con un po’ di ritardo. Ma ora sono pronta, pronta a sfogare la mia fantasia in un centinaio di collane con basi in metallo color bronzo anticato dall’aria vintage all’interno delle quali realizzerò vari soggetti in pasta polimerica. Credo che saranno principalmente fiori ma ho anche altre idee che mi frullano in testa… Per ora ho sperimentato vari stili, mi son fatta trascinare dalla fantasia e il risultato è decisamente eclettico. Le prime collane saranno in vendita nel mio negozio ALM nei prossimi giorni ma la destinazione principale di queste collane sarà una bancarella. Ebbene sì! Ho abbattuto questo muro e sarò ufficialmente la fiera ed emozionatissima titolare di una bancarella (la mia prima bancarella) ad una giornata dedicata all’hand made e al vintage. Vi farò sapere al più presto tutti i dettagli. Intanto vi mostro una foto di gruppo dei primi esperimenti, alcuni riusciti, altri meno… come al solito è tutto un work in progress.

DSC_0014Alla prossima followi!

Baci

 

Commissioni e vendite private

4 apr

Ciao followi!

Perdonate la latitanza. Oggi sono qui per fare due annunci. Il primo è che, inaspettatamente, ho ricevuto una commissione privata da una visitatrice di questo blog. Questo significa forse che ichigocreations sta iniziando a decollare? Non saprei, non voglio illudermi e intanto mi accontento dei miei piccoli successi. Ma una commissione e 6 vendite su ALM in un solo mese mi sembrano un buon punto di partenza per costruire qualcosa di più grande. Quindi grazie ad Adriana, Simona e Marco! E grazie di cuore a A Little Market che crede nella creatività!

La seconda notizia è che stamattina sono iniziate le vendite private su A Little Market. Si tratta di sconti riservati a chi è iscritto al sito o si iscrive. Nel mio negozio è tutto scontato del 20%! Trovate il link proprio nella colonna qua a fianco. Affrettatevi, i saldi terminano il 14 aprile.

Baci followi

Fra

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 81 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: