Tag Archives: crochet

Ichigocreations goes green

4 Mar

Buona sera followi!

Stasera invado i vostri schermi con la pubblicità: vi presento uno dei miei ultimi progetti. Qualcuno di voi si ricorderà che eoni fa avevo presentato una linea di collane un po’ particolari in legno e cotone lavorate all’uncinetto. Si tratta delle collane da allattamento che aiutano il neonato a concentrarsi sulla poppata (evitando così alla mamma pizzicotti e tirate di capelli), stimolano la sua curiosità e lo aiutano a sviluppare le capacità motorie.

Ecco, oggi vi voglio presentare la versione green di quelle collane. Circa un mese fa ho pensato a come poter rinnovare quel prodotto sul quale, da circa un anno, avevo deciso di investire molto tempo e denaro (e grazie al quale ho conosciuto persone fantastiche), desideravo arricchirlo con un nuovo significato, renderlo adatto ad un pubblico più esigente… e così è nata la linea ecologica di collane da allattamento realizzate in cotone riciclato e certificato. Trovare il cotone con tutti i requisiti che desideravo è stato un compito arduo e lungo ma devo dire che sono molto soddisfatta del risultato. Ho scelto un cotone riciclato, certificato Oeko-Tex, testato per stare a contatto con la pelle dei neonati, dai colori tenui e naturali, che richiamano i concetti di autenticità e purezza.

collage coll eco

Alcune delle collane della linea ecologica in cotone riciclato

 

Ad un mese dal loro debutto sul mercato virtuale posso dire che queste collane hanno avuto un discreto successo, sia nel negozio on-line sia sul mio nuovo profilo facebook (che ovviamente vi invito a visitare) quindi ringrazio tutte le mamme amanti della natura che si sono affidate a me per farse e farsi un regalo :)

Se desiderate maggiori informazioni potete scrivermi: ichigocreations@hotmail.it

A presto con nuove idee creative!

Pippi Calzelunghe

25 Mar

Ciao followi!

Riemergo dal sepolcro con questo breve post per mostrarvi la mia ultima fatica: una bambola amigurumi in cotone che ho realizzato per la mia nipotina. Ne vado molto fiera :) Voi che ne pensate?

ok4

ok5

ok6

ok8

La sua realizzazione mi ha tenuta occupata per un bel po’ perché ho voluto inventare uno schema “neonato friendly” e non è stato facile. Mi sono documentata a lungo sia su internet sia su libri stampati e non ho trovato da nessuna parte uno schema per realizzare una bambola amigurumi le cui braccia non fossero realizzate separatamente e cucite al corpo in un secondo momento. Io volevo creare un “corpo unico” per evitare del tutto il rischio che alcune parti si staccassero e alla fine ci sono riuscita! Dite che queste cose si possono brevettare?! XD

Sto valutando di pubblicare un tutorial, vi interessa?

Alla prossima

Baci

Fra

Nuovi progetti per nuovi arrivi

7 Dic

Buona domenica,

oggi per me è giornata di mercatino. Incrocio le dita sperando non piova, non faccia troppo freddo e ci sia qualcuno per le strade. Vi farò sapere com’è andata :)

Quello di cui voglio parlarvi stamattina è un nuovo progetto pensato per le nomamme. Anche nella mia famiglia a Natale arriverà un regalo speciale (di quelli che piangono, vomitano, fanno la cacca nel pannolino… insomma ci siamo capiti!) e per l’occasione ho provato a creare una collana da allattamento.

Si tratta di una collana che, indossata dalla mamma durante l’allattamento, cattura l’attenzione del bambino, ne stimola la curiosità e lo aiuta a sviluppare le capacità motorie. Inoltre può essere utile anche per calmare il pargolo quando fa i capricci in luoghi pubblici, come sull’autobus. Dopo aver realizzato la prima ho pensato che potrebbe essere un bel regalo di Natale per tutte le amiche neomamme, quindi ne ho creata qualcuna in diversi colori.


ok2

ok2

ok1

ok1

Sono realizzate a mano in cotone makò egiziano e legno di faggio non trattato.

Le potete trovare oggi, dalle 14.00 alle 20.00, sulla mia bancarella del mercatino di Natale di Prevalle (Brescia), in via dei Gelsi e domani, lunedì 8 dicembre, dalle 10.00 alle 21.00, ai mercatini di Natale di Vallio Terme (Brescia) in località Caschino. E successivamente nel mio negozio on line: ichigocreationsstore.etsy.com

Se vi interessa una collana con colori personalizzati scrivetemi: ichigocreations@hotmail.it

Alla prossima!

Fra

Geekerie e chiccherie

26 Gen

Buona domenica blogosfera!

Oggi volevo mostrarvi le mie ultime fatiche ad uncinetto.

La prima è un regalo mancato: il destinatario ha detto, e cito, “l’uncinetto è da vecchie” perdendo così il diritto a ricevere il mio regalo che ora fa bella mostra di sé ai piedi del mio letto. Si tratta di un pupazzo, realizzato ad uncinetto con la tecnica amigurumi, che raffigura il Professor Hershel Layton, protagonista delle avventure di quella che è forse la mia serie di videogiochi preferita (anche se l’ultimo titolo della serie ha deluso le mie aspettative, ma questo è un altro discorso…).

mod1bis

mod2bis

mod3bis

Per realizzarlo ho dovuto inventare lo schema perché su internet non ne ho trovati. Non è stato facile, proprio per niente, ma devo dire che, anche se è stato un lavoro lungo e faticoso, la soddisfazione di vederlo “crescere” man mano dalle mie mani e vedere che stava venendo molto bene mi hanno ripagata di tutti gli sforzi. Peccato non sia stato apprezzato dal destinatario designato. Ma in fin dei conti non mi dispiace esserne la fiera proprietaria perché sono proprio soddisfatta del risultato :)

La seconda realizzazione è di carattere totalmente diverso. Volevo mettermi alla prova e, dopo tanti amigurumi, ho deciso di lavorare qualcosa di più “lento” e “largo” e che prevedesse la realizzazione di punti diversi dalla solita maglia bassa. Tra le mille idee proposte dal mio sito web preferito per schemi e lezioni di maglia ed uncinetto (che vi consiglio di visitare qui) ho scelto un colletto molto romantico e chic che può essere usato per arricchire un normale maglioncino nero, impreziosire un classico tubino o rendere più elegante una semplice maglietta.

mod4Ti piace? Lo puoi comprare nel mio negozio on-line: QUI

mod2

 L’ho realizzato con della lana color panna e il risultato non mi dispiace, anche se non so se avrò mai il coraggio di indossarlo ;) Mi sembra evidente che devo ancora farmi la mano sulle lavorazioni larghe ma questo primo esperimento non mi dispiace.

Vi ricordo che ho aperto da poco il mio negozio on-line. Lo potete trovare QUI. Per voi che mi seguite su wordpress c’è un ulteriore sconto del 10%, ma solo fino al 15 febbraio! Fate un regalo di san Valentino hand made: risparmiate, fate un regalo unico ed originale ed incoraggiate l’artigianato :)

Alla prossima followi!

Baci

Fra

Banana il cavallo

2 Gen

Buongiorno followi!

Com’è iniziato il vostro duemilaquattordici? Il mio molto male. Ma state pure tranquilli, non ho intenzione di annoiarvi con i miei problemi e i miei buoni propositi che irrimediabilmente falliscono dopo pochi giorni ;)

Scrivo questo post per mostrarvi, come al solito, un regalo hand made che ho realizzato per questo Natale. Mio cugino ha avuto un bel bambino, Sebastiano, e siccome la sua mamma e il suo papà sono due appassionati di cavalli ho realizzato per lui un cavallo amigurumi. Si chiama Banana, come il cavallo (vero) di mio cugino. E’ stato il primo progetto di grandi dimensioni che ho affrontato quindi è stato abbastanza impegnativo. L’assemblaggio delle varie parti è stato critico: sembrava venisse fuori una schifezza, non somigliava per niente alla foto dello schema ed ero molto scoraggiata ma alla fine ho capito come fare e il risultato mi soddisfa tantissimo. Lo trovo molto simpatico. Ho seguito uno schema trovato su internet (qui) tranne che per le orecchie che ho fatto a modo mio. Ho usato un filato sintetico che avevo in casa che è naturalmente “riccio” quindi usato non lavorato per la criniera e la coda dà a Banana quell’aria simpatica e sbarazzina.

okChe ne pensate?

Se siete interessati allo schema ma non volete perdervi nei termini inglesi o non avete dimestichezza con gli schemi stranieri sarò felice di condividere con voi la traduzione, fatemi sapere!

Alla prossima followi!

Baci

Fra

 

Domo kun #2: Il cugino blu.

26 Dic

Buone feste followi!

Come avete passato il Natale? Il mio è stato, come da (mia) tradizione, molto profano: tanto cibo, tanto alcol e tantissimi regali :)

E finalmente posso pubblicare le foto delle cosine hand made che si erano ammucchiate sotto l’albero e finalmente sono state scartate!

Comincio con un pupazzetto amigurumi, il “cugino blu” di Domo Kun che ho realizzato per mia cugina:

Untitled-1

 

A differenza del primo che avevo realizzato, che era di lana (quello marrone nella foto), stavolta ho usato il cotone. Credevo fosse più facile usare il cotone invece l’ho trovato molto rigido. Sono comunque abbastanza soddisfatta del risultato. Non sono carini insieme?

Per ora vi saluto, tornerò presto con altri lavoretti hand made!

Baci

Fra

Tanto anice e un panda

17 Dic

Ciao followi!

Chiedo scusa per la latitanza, sono stata in viaggio, e in realtà lo sono tutt’ora!

Stasera, dato che sono relegata in una stanza d’albergo (singola!), ma almeno ho la connessione wi-fi free, volevo mostravi un regalo di Natale in anticipo. Il destinatario è la stessa mia amica che aveva ricevuto il mio primo amigurumi (questo elefantino, ricordate?) per il suo compleanno (in ritardo!). Per Natale, che invece per lei è arrivato in anticipo, ho fatto dei biscotti e un pupazzo tutto da coccolare.

DSC_7086

Questi sono i miei famosi tarallini all’anice, una specialità laziale. La ricetta mi è giunta grazie a mio zio che è del Lazio. E’ molto semplice, la seccatura più grande è chiuderli uno a uno: non si finisce più! Io questa volta li ho fatti ancora più piccoli di quanto dovrebbero essere e dopo quattro ore in cucina mi sentivo una centenaria con la schiena consumata.

Eccovi la ricetta:

L’unità di misura è la tazzina. Con una tazzina da caffè vengono circa 100 biscotti:

  • 1 di vino bianco
  • 1 di zucchero + quello necessario a ricoprirvi i biscotti
  • 1 di olio di semi
  • farina finché l’impasto la assorbe e diventa lavorabile
  • una manciata di anice (in semi o quello stellato ben tritato) o semi di finocchio

Mettete vino, olio e zucchero in una ciotola. Aggiungete lentamente la farina mescolando bene con un cucchiaio. Quando l’impasto raggiunge una consistenza compatta ed elastica prendetene piccole parti e lavoratele a formare delle striscioline. Tagliate circa 10 cm e chiudete la strisciolina su se stessa. Passate entrambi i lati nello zucchero. Cuocete a 180° per circa 10 minuti o fino a che non risulteranno dorati.

Questi tarallini dolci fanno sempre un gran successo, ma è meglio farli in compagnia perché è un lavoro lungo e noioso. Se non amate l’anice potete sbizzarrire la vostra fantasia e metterci quello che più vi piace. Io una volta li ho fatti alla cannella e alla scorza di limone: non sono quelli originali ma vengono benissimo!

Questo invece è il panda amigurumi che li ha consegnati alla mia amica:

DSC_7024

Ho usato come base il pattern free di un orsacchiotto e l’ho modificato man mano che lavoravo. Che ne dite? Sto almeno un po’ migliorando?

Alla prossima followi, se non riuscirò a scrivere prima di Natale vi auguro Buone Feste, mangiate tanto e bevete bene!

Baci

Buoni propositi per l’inverno

5 Ott

Amo l’autunno. E amo l’inverno.

Ogni anno, quando arriva il freddo, si gusta la prima cioccolata calda, si taglia la legna per accendere la cucina e le foglie cadono dagli alberi scricchiolando sotto ai piedi, ogni anno, in questo preciso istante, faccio una promessa a me stessa: quest’inverno faccio un sacco di cose a maglia, e imparo a fare l’uncinetto. E mangio il cavolo.

L’odore del cavolo e i ricordi legati alla mensa della scuola materna sono ancora un ostacolo troppo grande da superare. Ma quest’anno sono un passo più vicina alla maglia e all’uncinetto: ho fatto le matasse!

1385329_10201889485740166_2043301806_n

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: