Tag Archives: design

Dalla Svezia con amore

11 Feb

Ciao cari followi!
In questi ultimi giorni sono andata a soffrire un po’ di freddo a Stoccolma per far visita a mia sorella e alla mia nuovissima nipotina che vivono lí.
E si sa, piú a nord il design ce l’hanno nel sangue! E dato che ho in cantiere un progetto molto grande di rinnovamento della casa (ve ne parlerò abbondantemente nei prossimi mesi!) ne ho approfittato per cercare idee e ispirazioni in negozi di oggetti per la casa. Eccovi un riassunto di quello che ho scovato!

Per la cucina:

  1. Senza titolo-1 copia Tagliere in legno a forma di gatto (designtorget.se)
  2. Contenitori in latta impilabili color pastello (lagerhaus.se)
  3. Stampo per biscotti in ceramica (lagerhaus.se) Qualcuno se lo ricorda? L’avevo postato qui
  4. Tazza (lagerhaus.se)
  5. Grembiule (ahlens.se)
  6. Contenitore in ceramica (ahlens.se)
  7. Piattino in ceramica (ahlens.se)
  8. La frusta intelligente (designtorget.se) L’ho comprata proprio del colore che vedete in foto, che ne pensate?
  9. Tazza enorme con bosco incantato (indiska.com)

Per il resto della casa e per i bambini:

Senza titolo-2 copia

  1. Vaso geometrico (designtorget.se)
  2. Pomelli coloratissimi (tiger.dk)
  3. Portalampade con cavo colorato (designtorget.se)
  4. Peluches pipi e popo (designtorget.se) Nella lista dei regali da fare a mia nipote!
  5. Candelabro snodabile (designtorget.se)
  6. Appendiabiti in ferro (indiska.com)
  7. Paralume color oro a forma di diamante (lagerhaus.se)
  8. Tessuto a metraggio stampa planisfero (ahlens.se) Appena vado con la valigia mezza vuota me lo compro *__*
  9. Giocattolo per bambini crochet (ahlens.se) Idea da copiare!

(nota: Ho tralasciato ikea perché hanno le stesse cose che si trovano in Italia.)

Ora devo solo mettere in pratica le mille idee che mi son venute :)

Prima di salutarvi vi annuncio che siete in 99! -1 follower al raggiungimento di quota 100 e al via del mio primo giveaway! Invitate gli amici :)

baci

Fra

Annunci

Paint your… gaffe dal mondo del fai da te in TV #2

27 Set

Ciao followi e viandanti della blogosfera che siete capitati qui per caso!

Oggi vorrei ritornare sul tema delle brutture fai da te che ci propinano nei programmi tv ma da un punto di vista diverso. Oggi non voglio parlarvi di errori di realizzazione ma di errori di creatività. Spesso, infatti, le decoratrici del piccolo schermo ci mostrano cose orrende e nemmeno originali. Mi è capitato spesso di vedere un progetto fai da te spacciato per “idea originale“, “colpo di genio” o “improvvisa ispirazione” quando invece si tratta di semplice furto d’idee. E anche con poca furbizia. Di solito i progetti plagiati sono cose molto strambe, che non verrebbero in mente a nessun uomo sano di mente, se non a quel designer psicopatico che conosce le persone giuste e riesce a vendere la sua strampalata idea. Ma attento designer, dietro l’angolo c’è sempre un’affamata decoratrice pronta a rubarti l’idea.

Per inciso il programma che voglio prendere di mira è sempre quello dell’altra volta (clicca qua se vuoi leggere il post): Paint your Day, in onda su Real Time, canale 31 del dt (ma non so se è ancora in onda, ho problemi con l’antenna e Real Time non lo prendo più, solo qualche immagine traballante nelle fasce orarie dedicate agli abiti da sposa, che per parlarne ci vorrebbe un altro post…). In particolare vorrei portare alla vostra attenzione questo progetto: (clicca qua per vedere il video e le istruzioni per realizzarlo)

Lampada realizzata con vecchi giocattoli.

Untitled-1

Tralasciando che solo un malato di mente (probabilmente solo il designer sopra citato e forse qualche suo amico che non vuole ferirne i sentimenti) metterebbe una lampada del genere in casa propria, quello che mi preme sottolineare è come l’idea non sia venuta alla decoratrice vedendo la lampada a casa di un’amica, come invece lei afferma, ma si tratti di un oggetto “di design” (e qui ci sarebbe da discutere) le cui immagini circolano sui blog e addirittura su facebook da molto tempo (ho trovato post del 2011 che ne parlano).  Ora, a meno che l’amica  della decoratrice non sia a sua volta amica di quel designer pazzoide che ha avuto questa “geniale” idea, la nostra decoratrice ha semplicemente visto su internet (o su un catalogo, su una rivista… fa lo stesso)  una cosa e l’ha copiata. Il suo lavoro sta tutto nello spiegarci come possiamo realizzarla da soli, cosa che anche la persona con meno manualità dell’universo guardando il progetto finito può facilmente capire.

Per inciso, questo e questo sono due designer (certamente pazzi) che l’hanno realizzata molto prima della nostra decoratrice. E se posso azzardare un giudizio, le lampade realizzate dal primo designer con questa tecnica mi pare abbiano una certa coerenza, un tema alla base e una forma studiata mentre quella della decoratrice sembra una raccolta indifferenziata di giocattoli dimenticati sotto al letto di un bambino.

Il punto è: non capisco perché copiarle e spacciarle per una cosa “vista in casa di un’amica”, se sei una decoratrice avrai anche idee tue, no?

Comunque fanno tutte cagare e non le metterei mai in casa.

Viva l’ikea.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: